Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

Comunicato Stampa: Dal Lockdown danni per 40milioni di euro per 1.618 pasticcerie piemontesi

Niente uova, colombe e specialità di pasticceria artigiana sulle tavole pasquali. Ne vieta la vendita un’interpretazione governativa del Dpcm dell’11 marzo 2020 in materia di contenimento dell’emergenza Covid-19, in base alla quale le imprese artigiane di pasticceria, obbligate alla chiusura, non possono vendere i loro prodotti nemmeno attraverso la modalità di asporto che è consentita invece ad altre attività, mentre è consentita la consegna a domicilio.

Giorgio Felici, Presidente di Confartigianato Imprese Piemonte: “Gli artigiani non possono vendere dolci a pasqua, i supermercati sì. Ancora una volta si penalizzano micro e piccole imprese con interpretazioni burocratiche ottuse. Per il ‘dopo’ servirà una grande ed immediata iniezione di liquidità”.

“Siamo i primi a rispettare le regole per difendere la salute dei cittadini – afferma Alessandro Del Trotti, referente produttori dolciari di Confartigianato Piemonte – Ma non accettiamo un’interpretazione della norma che si traduce in una palese e assurda penalizzazione delle nostre produzioni, a vantaggio di altre tipologie di prodotti di pasticceria. Così si colpiscono le nostre aziende e si nega libertà di scelta ai consumatori”.

Leggi QUI il comunicato completo.

Filed in: Comunicati Stampa, Tutte le Notizie, UFFICIO STAMPA Tags: , , , ,

Share This Post

Related Posts

© 2020 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO