Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

Decreto Crescita: Confartigianato dice ‘NO’ su Ecobonus

Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte ha rilasciato oggi un’intervista a RAI 3 per evidenziare la netta contrarietà delle imprese artigiane del sistema casa allo sconto sulle fatture per gli interventi relativi all’ecobonus ed al sismabonus, previsto dall’articolo 10 del “Decreto crescita”.

La misura contestata da Confartigianato prevede che i cittadini che effettuano lavori di riqualificazione energetica o antisismici possano chiedere, in alternativa alla detrazione fiscale in dieci anni, uno sconto immediato sulle fatture pari al 65% da parte dell’impresa che ha effettuato i lavori.  L’impresa avrà un credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione, in cinque anni. Inoltre l’impresa potrà scegliere di cedere il credito così acquisito ai suoi fornitori di beni e servizi.

Felici ha evidenziato che tale meccanismo penalizza le migliaia di piccole imprese artigiane del sistema casa (edili, impiantisti, serramentisti) che non dispongono della capacità finanziaria per anticipare lo sconto al cliente e non sono in grado di sopportare l’onerosità della cessione del credito.

Pertanto l’articolo 10 del decreto deve essere rapidamente superato e la migliore soluzione a questo problema consiste nell’abrogazione della norma. Confartigianato continuerà a battersi contro questa misura.

VAI AL VIDEO

Filed in: Tutte le Notizie, VIDEO

Share This Post

Recent Posts

© 2019 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO