Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

FOTOGRAFI

In Italia ci sono circa 3,5 milioni di lavoratori che appartengono a professioni non regolamentate, ossia sprovviste di ordine o collegio. Ciò significa che tali professioni possono essere esercitate da chiunque, anche senza alcun requisito tecnico e di formazione, poiché manca un sistema che permetta di dichiarare e garantire – in modo non autoreferenziale – le prestazioni professionali fornite. Per questo motivo è stato avviato l’iter per il riconoscimento delle professioni non regolamentate tramite la stesura di norme tecniche per ogni professione radicata nella nostra economia. Con questo obiettivo è stata recentemente costituita un’apposita Commissione tecnica e sono state individuate le prime attività professionali da disciplinare tra le quali i fotografi. Il percorso intrapreso permetterà al cittadino di distinguere il professionista competente e aggiornato dall’improvvisatore, qualificando e regolamentando il mercato pur nella libertà d’esercizio. Quanto all’annoso problema legato all’abusivismo ed ai consistenti danni che causa all’intera categoria, certamente il cammino avviato verso la normativa Uni sulla professione contribuirà a regolamentarla evitando che possa essere esercitata da chiunque, anche senza alcun requisito tecnico e di formazione. Gli altri modi potenzialmente utili nella battaglia contro l’abusivismo potrebbero essere la creazione di un tesserino di riconoscimento nazionale e la promozione di un sistema di certificazione di qualità.

Filed in: Tutte le Notizie Tags: 

Share This Post

Related Posts

© 2022 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO