Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

MANCANZA FIGURE PROFESSIONALI – Gap tra scuola e mondo del lavoro e le nuove aspettative dei giovani i fondamentali problemi da risolvere

In Piemonte il 48,3% dei posti offerti dalle imprese rimane vacante: pochi candidati e scarsamente formati. I profili più richiesti: esperti digitali e ICT ma anche autisti di mezzi, edili specializzati in riqualificazione energetica, tecnici delle rinnovabili, acconciatori, estetisti e cuochi.

“La difficoltà delle nostre imprese a reperire personale è la conseguenza di una molteplicità di fattori – afferma Giorgio Felici, Presidente di Confartigianato Imprese Piemonte – dalla crisi demografica al gap tra scuola e mondo del lavoro, dalla rivoluzione digitale fino alle nuove aspettative e propensioni, soprattutto dei giovani, nei confronti del lavoro”.

“Per questo – continua Felici – la carenza di manodopera va affrontata con un approccio sistemico e coordinato, anche di tipo culturale, occorrono, inoltre, interventi di politica economica e misure per riattivare il mercato del lavoro.”

Clicca qui per leggere il comunicato stampa.

Guarda l’ intervista di Giorgio Felici

Filed in: Comunicati Stampa, Tutte le Notizie Tags: , , , ,

Share This Post

Related Posts

© 2023 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO