Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

Manifestazione “Sì alle infrastrutture”: le richieste del mondo produttivo

Nell’ambito delle manifestazione “Si alle Infrastrutture” del 10 novembre scorso a Torino, che ha visto la civile e composta partecipazione di oltre 30mila cittadini, il Prefetto di Torino dr. Claudio Palomba ha ricevuto un delegazione delle Associazioni imprenditoriali, delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori e degli Ordini professionali. Per Confartigianato Torino erano presenti il Presidente Dino De Santis ed i dirigenti Stefano Vanzini e Rosa Del Zotto, per la Federazione il Segretario regionale Carlo Napoli. Nell’incontro sono state consegnate le richieste del mondo produttivo e del lavoro in ordine al completamento della nuova linea ferroviaria Torino–Lione e della realizzazione delle infrastrutture, chiedendo al Prefetto di trasmettere tali istanze al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Si riporta di seguito il documento integrale.

Le Associazioni imprenditoriali, delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori e degli ordini professionali ritengono che il tema delle infrastrutture, della logistica e dei collegamenti internazionali, è fondamentale per ogni politica di crescita e di sviluppo del nostro Paese e, in particolare, del Piemonte e di Torino. In questo contesto la realizzazione della Nuova Linea Ferroviaria Torino Lione costituisce uno degli assi prioritari e fondamentali.

La recente presa di posizione del Consiglio Comunale di Torino ha indotto le scriventi Associazioni Imprenditoriali, Sindacali e gli Ordini Professionali, insieme alla Società Civile ad invitare i propri aderenti a partecipare alla mobilitazione odierna, con l’obbiettivo di dare un segnale di grande preoccupazione per quelle che saranno le scelte della politica.

Ci permettiamo quindi di convolgerLa direttamente, quale Rappresentate del Governo sul nostro territorio, per rivolgere al Presidente del Consiglio Dei Ministri ed al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti le seguenti richieste:

-      di procedere speditamente nell’avanzamento dell’opera, nel rispetto degli accordi internazionali sottoscritti tra l’Italia, la Francia e l’Unione Europea, della legge 1/2017 e dei successivi atti approvati dal CIPE, affinché in nessun modo vengano fermati i lavori e gli investimenti in corso per la realizzazione della sezione transfrontaliera della Nuova Linea Ferroviaria Torino Lione;

-      di ammettere ai lavori della Struttura Tecnica di Missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti incarica di effettuare l’analisi costi-benefici delle grandi opere, nelle sessioni che riguardano la Nuova Linea Torino Lione, n. 3 rappresentanti della Struttura a supporto del Commissario Straordinario del Governo per l’asse ferroviario Torino – Lione (l’Osservatorio Torino – Lione), di cui almeno uno indicato dalle Forze Economiche e Sociali;

-      di mantenere il ruolo dell’Osservatorio Tecnico per l’asse ferroviario Torino-Lione, presieduto dal Commissario straordinario del Governo, quale luogo del confronto con i rappresentanti del territorio per la progettazione e la realizzazione della tratta nazionale italiana di adduzione al tunnel, assumendo a riferimento il documento conclusivo approvato nella seduta del 20 giugno 2016, che prevede una riduzione del costo complessivo da € 4,3 MLD a 1,7 MLD del progetto tappa 1 – 2030”.

Filed in: Tutte le Notizie

Share This Post

Recent Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO