Confartigianato Imprese Piemonte, tutela in ogni campo gli interessi delle imprese e la loro rappresentanza nei confronti di qualsiasi Amministrazione ed Autorità regionale

EBAP: 25° anni di attività

Le imprese artigiane piemontesi hanno ricevuto dall’Ente bilaterale dell’Artigianato Piemontese (Ebap) 31 milioni di euro in venticinque anni: una cifra che ha permesso di aiutare, con la cassa integrazione o interventi di sostegno al reddito, oltre 50.000 lavoratori colpiti dalla crisi. Quasi 22.000 gli interventi a favore delle imprese per acquisto di macchinari, interventi per la sicurezza, formazione. E’ il bilancio dell’Ebap Piemonte, al quale aderiscono 18.500 imprese e 75.000 lavoratori. L’ente è nato nel 1993 dall’accordo in Regione tra Confartigianato Imprese, Cna Casartigiani del Piemonte e Cgil, Cisl, Uil del Piemonte e si è affermato quale modello innovativo di relazioni sindacali. Una ricorrenza celebrata nell’incontro alle Ogr, durante la quale è stato presentato il Rapporto dell’Osservatorio Ebap a cura del professor Aldo Enrietti e si è svolta una tavola rotonda sul tema: “la bilateralità artigiana può rafforzare ruolo e rappresentanza dei corpi intermedi?”.

Ai lavori ha partecipato quale relatore Riccardo Giovani (direttore Area Sindacale Confartigianato Imprese), nonchè una nutrita rappresentanza di Confartigianato Imprese Piemonte guidata dal Presidente Giorgio Felici, con i presidenti delle Associazioni territoriali Adelio Ferrari (Alessandria), Michele Giovanardi (Piemonte Orientale e Dino De Santis (Torino). Erano inoltre presenti Pierangelo Binello (dirigente artigiano Area sindacale) ed il segretario regionale Carlo Napoli.

”E’ l’occasione per dimostrare -spiega il presidente dell’Ebap Paolo Alberti- quanto due mondi, quello dell’impresa e dei lavoratori, tradizionalmente conflittuali, siano riusciti a fare coesistere interessi apparentemente opposti”.

“Le relazioni sindacali tra le parti fondatrici dell’EBAP -aggiunge Giorgio Felici presidente di Confartigianato Imprese Piemonte- si stanno sviluppando anche mediante il welfare contrattuale con contributi per gli asili nido, le tasse universitarie e i testi scolastici”.

 

Filed in: Tutte le Notizie Tags: 

Share This Post

Related Posts

© 2019 Confartigianato Imprese Piemonte - Via Andrea Doria 15 – 10123 Torino - Tel. 011 8127500/8127416, Fax 011 8125775 - P.IVA 07670360010.
Credits: Agenzia EGO